Pinella

pinella
Gioco di carte molto veloce in cui si utilizzano carte francesi, La Pinella ha questo nome perché i due neri (picche e fiori) vengono chiamati pinelle.

Giocatori

1, 2, 3, 4 singoli o 4 in coppia (in questo caso i giocatori appartenenti alla stessa squadra siedono di fronte).

Mazzo

Due mazzi francesi con due jolly per mazzo e senza i Due rossi (cuori e quadri), per un totale di 104 carte. I Due neri (fiori e picche), chiamati pinelle, sono utilizzati come jolly.

Regole

Dopo aver mischiato le carte, se ne distribuiscono 13 per giocatore in senso orario e una viene lasciata a terra, vicino al mazzo, a formare il pozzo, cioè gli scarti.Al proprio turno, il giocatore può:
  • pescare una carta dal mazzo o dal pozzo; in quest'ultimo caso, a differenza di altri giochi simili, la carta può essere pescata anche dal mezzo, ma ciò comporta che il giocatore debba prendere obbligatoriamente anche tutte le altre scartate dopo di quella e che la prima carta pescata debba essere anche la prima calata. Una volta pescata la carta dal mazzo non si può restituire per pescare da terra.
  • calare una o più combinazioni predefinite di almeno tre carte:
    • tris: tre carte di diverso seme ma stesso valore o figura
    • poker: quattro carte di diverso seme ma stesso valore o figura (non è possibile attaccare jolly o pinelle)
    • scala: composta da una sequenza di carte dello stesso seme che possono essere separate da Pinelle e Jolly per sopperire a carte mancanti; la sequenza è sempre compresa tra i valori A-3-4-5-6-7-8-9-10-J-Q-K-A. L'Asso attacca solo da una parte, ossia non sono ammesse sequenze come 3-A-K oppure Jolly-A-K-Q)
    • sesta o doppia: scala composta da sei o più carte, senza jolly o pinelle; alla sesta è comunque possibile attaccare jolly o pinelle
    • scala reale: scala composta dalla sequenza completa
  • attaccare carte a quelle proprie già scese sul tavolo; se si gioca in coppia si possono attaccare a quelle del proprio compagno, ma solo dopo aver già sceso un tris, un poker o una scala.
I jolly e le pinelle vengono usati per sostituire una carta mancante; quando si usa un jolly per formare un tris, si deve dichiararne il seme. Se qualcuno possiede o trova una carta equivalente (esempio: dichiaro che il jolly vale 4 di picche e successivamente pesco un 4 di cuori) posso sostituire il mio 4 di cuori con il jolly per poterlo usare in un'altra combinazione. Questa sostituzione può essere fatta a condizione che il giocatore abbia già sceso un tris, poker o una scala. la pinella funziona allo stesso modo del jolly, l'unica differenza è che può essere scambiata solo da chi la cala o dal suo compagno di squadra.Alla fine del turno il giocatore deve scartare una carta (quindi non si possono scendere tutte le carte), ponendola nel pozzo: le carte scartate vengono messe una sopra l'altra (non mischiate) ed in modo da poter sempre riconoscere le sottostanti.Il giocatore non può:
  • parlare con il proprio compagno o dare indicazioni con le mani o con gli occhi
  • guardare le carte degli altri
  • unire due scale già a terra, nel caso trovasse la carte per unirle
  • riprendere la carta calata: l'azione diventa definita nel momento in cui la carta si separa dalla mano del giocatore, a meno che la calata non sia errata: in questo caso deve riprendersi le carte calate erroneamente
  • cambiare la carta scartata

Punteggio

Le carte calate comportano punteggio positivo, quelle rimaste in mano, negativo.
  • chi chiude ottiene 100 punti, 200 se la chiusura avviene in un colpo solo, senza aver mai calato prima o aver pescato dal mazzo
  • chi, finite le carte, non ha sceso nulla, ottiene 200 punti negativi (oppure il doppio dei punti in mano, a seconda della convenzione che si sceglie all'inizio)
Se la somma dei punti in mano supera quella dei punti calati, si assegna la differenza come punteggio negativo.Le combinazioni valgono punti differenti in base alle carte; i valori delle carte sono:
  • Asso: 15 punti - Tris: 45 punti - Poker: 120 punti
  • Carte dal 3 al 6: 5 punti - Tris: 15 punti - Poker: 40 punti
  • Carte dal 7 al k: 10 punti - Tris: 30 punti - Poker: 80 punti
  • Pinelle: 20 punti - Tris: 60 punti
  • Jolly: 25 punti - tris: 75 punti
  • Scala: il valore delle carte che la compongono
  • Sesta e Scala reale: il valore delle carte in sequenza che la compongono moltiplicato x2; il bonus non si applica ad eventuali altre carte unite alla sequenza da jolly o pinelle, conteggiati al valore nominale

Scopo

Lo scopo è di raggiungere i 1500 punti.

Varianti del nome

Viene anche chiamato Pinnacolo.