Baccarà

Baccarà
Il baccarà (italianizzazione dal francese baccarat) è un gioco d'azzardo che sta racimolando un sempre maggiore successo nei casinò, nonostante le sue regole molto rigide non permettano un vero e proprio intervento da parte del giocatore, che deve affidarsi quasi esclusivamente alla propria fortuna. Ne esistono tre versioni riconosciute: il Punto Banco (o nordamericano, quello giocato nei casinò), il Chemin de Fer, e il A' Deux Tableaux.

Giocatori

I protagonisti di ogni partita sono principalmente due: il banco e il puntatore. Tuttavia ad ogni giocata possono intervenire un elevato numero di scommettitori (fino a 14), che possono puntare sulla vittoria o sulla sconfitta del puntatore, così come sul pareggio. Nella versione a deux tableaux i puntatori sono invece due.

Mazzo

La versione Punto Banco prevede l'utilizzo di 4, 6 o 8 mazzi di carte francesi (cuori, quadri, fiori, picche) da 52, esclusi i jolly. Nello Chemin de Fer, la versione più popolare in Francia (chiamata così perché le carte venivano messe in una scatola di ferro), si usano 6 mazzi di carte francesi, mentre nella versione a due tableaux (o ali, in italiano) il numero di mazzi varia, anche se tendenzialmente se ne utilizzano 3.

Regole

Le regole sono piuttosto schematiche e non si differenziano nelle diverse versioni se non per una maggiore o minore libertà di scelta del puntatore.Il croupier, o banco, dopo aver mischiato i mazzi, distribuisce due carte al puntatore e due a sé, coperte. A questo punto è necessario calcolare la somma delle due carte secondo questi principi: le figure valgono 10, mentre i numeri valgono il loro valore numerale. Di questa somma vanno considerate però solo le unità, quindi se le carte sono ad esempio un 9 e un 5, il risultato è 9+5=14=4, oppure se le carte sono un 6 e un 4, il risultato è 6+4=10=0 (chiamato Baccarat).A questo punto il puntatore e il banco calcolano il valore delle loro carte. Se uno dei due ha totalizzato 8 o 9 (risultato chiamato naturale), le mani vengono scoperte e chi dei due ha totalizzato il punteggio più alto vince (in caso di pareggio la partita risulta in parità). Se non è stato raggiunto un naturale, si procede secondo queste regole:
  • Se il puntatore ha realizzato un 6 o un 7, non pesca nessuna carta. Se invece il suo risultato è inferiore ne riceverà un'altra, scoperta. A questo punto è il turno del banco, il quale agisce in base al valore delle proprie carte, ovvero:
  • Se ha totalizzato 7, sta e non pesca nessuna carta;
  • Se ha totalizzato 6, pesca una carta se la carta scoperta del puntatore è un 6 o un 7;
  • Se ha totalizzato 5, pesca una carta se la carta scoperta del puntatore è 4, 5, 6 o 7;
  • Se ha totalizzato 4, pesca una carta se quella scoperta del puntatore ha un valore dal 2 al 7;
  • Se ha totalizzato 3, pesca una carta a meno che quella scoperta dal puntatore sia un 8 o un 9;
  • Se ha totalizzato 2, 1 o Baccarat, pesca sempre una carta.
A questo punto vengono scoperte tutte le carte, e vince chi dei due ha raggiunto il valore più vicino al 9. Le scommesse vengono riscosse a seconda che i vari giocatori abbiano puntato su uno dei due o sul pareggio.Questa la versione classica o Punto Banco. Nella versione Chemin de Fer i giocatori si dispongono in cerchio, mescolano tutti a turno le carte, e poi cominciano a giocare. Il ruolo del banco scorre in senso antiorario una partita dopo l'altra. Una volta che il banco ha puntato un valore, possono partecipare alla partita i giocatori che puntano a loro volta la stessa cifra (a meno che uno non decida di "andare banco". In tal caso giocherà solo lui contro il banco). A questo punto il banco distribuisce quattro carte: due per sé e due in comune tra tutti gli altri giocatori, rappresentati da chi ha puntato la cifra più alta, o da chi si trova alla sinistra del banco in caso di puntate uguali. A questo punto il giocatore e poi il banco decidono se pescare o meno un'altra carta, senza dover sottostare alle regole già esposte per il Punto Banco. Il ruolo del banco passa di mano solo se il banco perde, in tal caso la partita continua così.Nella versione a due ali i giocatori si dispongono liberamente a destra o a sinistra del banco, e le carte vengono distribuite (due all'ala destra, due alla sinistra, due al banco). I giocatori di ogni ala possono puntare sia sulla propria ala, sia sull'altra, sia su entrambe, mettendo i soldi al centro. Le regole si svolgono come già detto, e alla fine il banco distribuisce le vincite o ritira le perdite. I giocatori che hanno puntato al centro si comportano a seconda del risultato, ovvero:
  • Se entrambe le ali vincono o perdono, allora lui vince o perde;
  • Se un'ala vince e l'altra perde, la puntata rimane "congelata" al centro del banco per la prossima partita;
  • Se un'ala vince e l'altra va in parità, così come se una per e l'altra pareggia, allora il giocatore vince o perde metà della sua puntata, mentre l'altra metà resta congelata.

Punteggio

Nel caso che il puntatore o il banco raggiungano 8 o 9 con le sole prime due carte, questo valore ha la precedenza rispetto a punteggi anche più alti raggiunti con la terza.

Scopo

Essendo un gioco d'azzardo, lo scopo è principalmente quello di vincere la maggior cifra possibile togliendola agli altri puntatori.

Storia

Alcune voci attestano questo gioco come importato dall'Italia in Francia durante il regno di Carlo VIII, che ha regnato dal 1483 al 1498.

Varianti del nome

Baccarat