Ruzzica

Ruzzica - foto di darkmavis
[ foto di darkmavis ]
Ruzzola è un gioco di carattere sportivo che si effettua con un disco di legno che una volta caduto a terra dopo lo slancio subito può rotolare o ruzzolare: da qui l'origine del nome. Si pratica all'aria aperta.

Giocatori

Si gioca da soli ma ci si sfida uno contro uno o uno.

Strumenti

Sono necessari un disco di legno del diametro di una trentina di centimetri e uno spessore di cinque-sette cm. Nelle epoche passate anziché il disco di legno potevano essere usate delle forme sferiche di formaggio stagionato.

Regole

Giocare a ruzzica è semplice. Attorno al disco si avvolge una fune (come una trottola); a tal fine la ruzzica è solcata lungo tutta la sua circonferenza. La fune va lasciata andare quando la ruzzica si è allontanata tanto da svolgerla tutta. Se si è avvolta la fune in senso antiorario si imprime alla ruzzica un moto in senso orario che la fa allontanare dalla fronte del giocatore. Vince chi riesce a mandare la proprio ruzzica più lontano. Le gare si svolgono all'aperto su terreno accidentato e in salita.

Scopo

Lo scopo del gioco è riuscire con un lancio a far andare la propria ruzzica più lontano di quella dell'avversario.

Storia

Alla ruzzica si giocava nella Roma del 1809 come riportano alcune citazioni risalenti a quel tempo.

Varianti del nome

La ruzzica ha molte varianti: può essere chiamata ruzzola, ruzzolone (il disco ha maggior diametro e peso), la roulette valdostana, il cornichon savoiardo e il crino valdese. Esiste infine la girella dall'aspetto simile allo yo-yo.