Warhammer 40.000

Warhammer 40.000 - foto di Mulletar
[ foto di Mulletar ]
Fratello di Warhammer Fantasy Battle questo gioco ne ricalca però le orme proponendosi come gioco di tattica e astuzia nonchè di fortuna. Caratterizzato come il precedente dalla presenza di miniature da collezione, riunisce al suo interno armi e unità più fantascientifiche che prendono ispirazione dal libro Fanteria nello spazio.

Giocatori

Il numero di giocatori deve essere pari o superiore a due.

Strumenti

Il tabellone di gioco è lo stesso di Warhammer Fantasy Battle su cui vanno riposte le unità rappresentanti l'esercito. In questa versione gli eserciti utilizzabili per il gioco sono: Eldar, Eldar oscuri, Guarda imperiale, Necron, Orki, Sorelle guerriere, Space marine, Space marine del caos, Tau e Tiranidi. Le unità sono in scala 1:65 e possono essere acquistate o create (dai più abili in creatività).

Regole

Le regole sono le stesse di Warhammer Fantasy Battle. Ogni giocatore, all'inizio della partita, sceglie un'armata e si determina il numero di punti massimi per ogni esercito. Infatti ogni unità ha un valore, la somma di tutte le unità darà il valore finale dell'esercito (solitamente si sceglie tra i 500 e i 3000 punti).Il gioco prosegue tramite il compimento di alcune azioni, previo lancio dei dadi, che portano a dei risultati come ad esempio attaccare le unità nemiche con spari o tramite incantesimi o lotta corpo a corpo.Vince chi per primo stermina l'esercito avversario o lo costringe alla resa.In alcuni casi, sopratutto durante i tornei, possono essere organizzate delle campagne. Esse non sono altro che partite che seguono il corso di una storia e si prefiggono il raggiungimento di alcuni obiettivi pattuiti tra i giocatori.Una variante di questo gioco è Warhammer Apocalisse che prevede un punteggio di minimo 3.000 punti per ogni esercito e l'inclusione di armi e personaggi molto potenti. Le partite di questa versione possono durare molte ore data la difficoltà a sconfiggere eserciti più calibro maggiore; per questo a volte esse vengono persino giocate in più giorni.

Scopo

Lo scopo del gioco è quello di arrivare alla vittoria finale sconfiggendo l'esercito o gli eserciti nemici.

Storia

L'edizione di questo gioco risale al 1987. Il suo creatore fu Rick Priestley che ideò un gioco basato sull'idea di piccoli combattimenti tra eserciti rivali per mezzo di lanci di dadi. Ne seguirono poi altre quattro edizioni che introdussero a poco poco nuovi personaggi più curati nei dettagli e manuali di strategie di guerra più particolareggiati. L'ultima edizione risale al 2008.

Varianti del nome

Il  gioco è conosciuto anche come Warhammer 40K o semplicemente WH40K.
/* regoledelgioco 336 x 280 */