Scotland Yard

Scotland Yard
Scotland Yard è un gioco di società prodotto dalla Ravensburger che ha come protagonista un ipotetico Mister X in fuga e un manipolo di poliziotti pronto ad acchiapparlo. Molto facile e divertente è adatto a tutta la famiglia.

Giocatori

Si gioca dai tre ai sei giocatori.

Strumenti

Il piano di gioco rappresenta una parte della mappa di Londra in cui sono evidenziati i percorsi principali dei mezzi di trasporto. Sono poi compresi nella confezione 125 biglietti (54 Taxi, 43 Bus, 23 Metro e 5 Black Tickets), 6 pedine, una visiera per mister X, una tavoletta itinerario, 18 carte start e 2 carte mossa doppia.

Regole

All'inizio del gioco i partecipanti decidono tra loro chi rappresenterà Mister X. Egli prenderà la tavoletta itinerario dove inserirà dei fogli di carta per scrivere le sue annotazioni durante il gioco.Gli verranno poi distribuiti tanti Black Tickets (biglietti neri) quanti sono i detectives di Scotland Yard che partecipano al gioco; oltre a questi, riceve 4 biglietti per il taxi, 3 per l'autobus, 3 per il metro (Underground) e le due carte di mossa doppia.Agli altri partecipanti saranno consegnate invece una pedina colorata, 10 biglietti per il taxi, 8 per l'autobus e 4 per il metro.I concorrenti pescheranno poi dal mazzo di carte star (precedentemente mischiate) una carta che indicherà il punto di partenza di ognuno sulla tabellone di gioco. Le altre saranno invece riposte.Per muoversi si utilizzano i mezzi di trasporto disegnati sul tabellone. Per usufruirne bisogna però consegnare il relativo biglietto. Le linee sono suddivise in :
  • Bus: linee verdi, fermate verdi
  • Metro: linee tratteggiate rosse, fermate rosse
  • Taxi: linee gialle, fermate gialle
Con una mossa si effettua soltanto una corsa fino alla prossima fermata del mezzo di trasporto prescelto, lungo la linea che lo contraddistingue.Il giallo è presente in tutti i punti, in quanto il taxi consente di arrivare ovunque. I punti con due o tre colori permettono alla prossima mossa di cambiare il mezzo di trasporto. Su di un punto può sostare solo una pedina,mentre la direzione può essere decisa dal giocatore.Il primo a fare la sua mossa è sempre mister x che deve segnare sul foglio la sua direzione senza rivelarla ai detective (il numero del punto in cui ha mosso).Con il biglietto, egli mostra ai detectives quale mezzo di trasporto ha impiegato. (Il punto di partenza non occorre venga registrato, in quanto "Mister X" conserva come prova la carta start). Dopo "Mister X", è la volta dei detectives che muovono uno dopo l'altro, procedendo in senso orario. Ognuno, al suo turno, consegna un biglietto della propria dotazione a "Mister , e muove la sua pedina sul piano di gioco, fino alla successiva fermata del mezzo di trasporto prescelto. I detective hanno un numero limitato di biglietti che una volte esaurito non gli permette più di usare i mezzi di trasporto."Mister X" dispone invece di un numero illimitato di biglietti oltre a quelli iniziali userà anche quelli presi dai detective. Unica importante eccezione: può disporre soltanto di tanti Black Tickets, quanti sono i detectives che partecipano al gioco.Il gioco finisce quando un detective con la sua pedina giunge sul punto sul quale, nello stesso istante, si trova anche "Mister X". Quest'ultimo è allora obbligato a mostrarsi ed a farsi catturare. In questo caso "Mister X" ha perso il gioco. Il gioco termina anche quando i detectives non sono più in grado di muovere. Allora è "Mister X" che ha vinto.

Scopo

Lo scopo del gioco è per i detective catturare Mister X trovando la sua giusta posizione,mentre per mister x è quello di scappare finchè i detective non hanno esaurito i biglietti dei mezzi e non possono più muoversi.

Storia

Il gioco è stato ideato negli anni ottanta. La sua prima edizione risale infatti al 1983 per mezzo della casa di giochi Ravensburgers. Da allora si è diffuso in tutto il mondo con differenti edizioni ma con lo spirito del gioco immutato.