Casino Hold’em

Texas Hold em - foto di Thomas van de Weerd
[ foto di Thomas van de Weerd ]
Il Texas Hold'em è la variante di poker più popolare in tutto il mondo. L'Hold'em da casinò è a sua volta una variante ad alta velocità del gioco tradizionale in cui si affronta il dealer con l'obiettivo di comporre la migliore mano di cinque carte possibile. Non servono bluff né la capacità di leggere i tell degli avversari: i giocatori devono puntare sull'intuito e sulla propria abilità per battere il banco e aggiudicarsi il piatto.

Giocatori

La più grande differenza con il tradizionale Texas Hold'em è nel numero dei giocatori. Se nella disciplina classica la quantità di partecipanti è limitata e legata alle dimensioni fisiche del tavolo, nel Casino Hold'em dal vivo online si sfidano veri croupier e il numero di giocatori è illimitato.

Mazzo

Nell'Hold'em casinò si usa un mazzo standard da 52 carte (esclusi i jolly). Soltanto la prima partita prevede un mazzo di carte completo mentre le altre vengono mischiate dopo ogni mano.

Regole

Per iniziare a giocare è necessario effettuare una puntata iniziale chiamata “Ante” (o una puntata Bonus nelle varianti che la prevedono). Il dealer smazza poi due carte scoperte al giocatore e due carte coperte al banco prima di piazzare tre carte comunitarie scoperte. Queste tre sono in condivisione tra i partecipanti e vengono utilizzate per formare la mano. Terminata la prima fase, la casa piazza la sua puntata. A questo punto i giocatori possono decidere di passare e abbandonare le giocate effettuate fino a quel momento oppure scegliere di rimanere in gioco e vedere le due carte comuni rimanenti, “Turn” e “River”. Scegliendo di abbandonare la mano si perderanno tutte le puntate piazzate fino a quel momento, compresa l'Ante e l'eventuale Bonus. Il giocatore che lascia può assistere al resto del gioco, ma non può parteciparvi. Potrà rientrare in gara al round successivo. Se il tempo per prendere la decisione scade e il player non decide se vedere o lasciare, la mano viene lasciata automaticamente. Una volta stabilito il numero dei partecipanti alla fase successiva, il dealer distribuisce le ultime due carte comunitarie e scopre le sue due iniziali. Vincerà chi ottiene la mano migliore utilizzando 5 delle 7 carte disponibili, ossia la combinazione più alta mettendo a confronto le carte comunitarie con quelle personali. Se il banco non ha una mano di valore sufficiente (coppia di quattro o superiore), tutti i giocatori che non hanno ancora lasciato vincono indipendentemente dalla propria mano. Le puntate call sono pagate alla pari (1 a 1), mentre bonus e ante sono pagate a quote fino a 100 a 1, a seconda della mano vincente del giocatore.Il dealer deve avere un paio di 4s o maggiore per qualificarsi. In caso contrario il giocatore vince, la puntata Ante viene pagata in base alla tabella pagamenti e quella principale viene restituita al player. Se il banco e il giocatore hanno la stessa mano nessuno dei due vince o perde: al partecipante vengono restituite entrambe le puntate. Se la mano è dello stesso tipo sarà vincente quella che comprende la carte più alta. In caso di parità ulteriore, sarà la carta successiva più alta che non fa parte della mano pagante, il cosiddetto "Kicker" a determinare il vincitore.

Punteggio

Il calcolo dei punteggi è lo stesso del tradizionale Texas Hold'em: la migliore combinazione di 5 carte vince il piatto in palio. Le carte hanno valori di ordine decrescente. Dall'asso, carta più alta, si passa al re, alla regina e al fante e via a scendere fino al 2. L'asso può valere sia come carte più alta in una scala composta da asso, re, regina, fante e dieci, sia come carta più bassa in una di 5,4,3,2, asso. La combinazione più alta è la scala reale, composta da 5 carte dello stesso seme che parte dall'asso. A seguire ci sono la scala colore, il poker, il full (un tris e una coppia), il colore, la scala, il tris, la doppia coppia, la coppia e la carta più alta.

Scopo

L'obiettivo del gioco è quello di battere il punteggio del dealer componendo la miglior mano di poker, data dalla combinazione delle due carte al giocatore con le cinque carte comunitarie.

Storia

Stephen Au-Yeung ha inventato questa variante del gioco alla fine degli anni '90 come strumento formativo per la versione tradizionale del Texas Hold'em. Dopo anni di affinamento e sviluppo è stato sperimentato per la prima volta nel 2000 per poi apparire come disciplina live nei casinò di Egitto, Sudafrica e Russia. Presentato ufficialmente nel 2001 al Global Gaming Expo di Las Vegas e nel 2002 presso la Mostra Internazionale del Casinò tenutasi al centro espositivo di Earls Court a Londra, oggi viene giocato in oltre 100 casinò dal vivo ed è uno dei giochi più apprezzati in mille casinò online in tutto il mondo.